91% degli acquirenti italiani online da un voto alla sua esperienza di acquisto in rete di 7 punti su 10.

Drinnnn Driinnnn! E’ suonata la sveglia!

Mi domando e vi domando, perché siamo la nazione fanalino di coda per gli acquisti su internet?

Solo l’11% della popolazione  ha dichiarato di aver fatto acquisti negli ultimi tre mesi,( dati estratti dall’intervento di Roberto Liscia, Presidente di Netcomm Consorzio del Commercio Elettronico Italiano) contro una media europea del 35%.

Altri dati che non starò a snocciolarvi per consumata pigrizia di Ctrl+c e Ctrl+v, confermano che il gap tra il nostro paese ed il resto dell’europa esiste davvero.

Ma difronte alla quasi totalità degli utenti che hanno dichiarato di essere molto soddisfatti della loro esperienze d’acquisto online, quali sono le cause che trattengono buona parte della PMI a gettarsi in questo mondo ancora da esplorare?

Scommettiamo che il problema è di natura culturale?

Internet per moltissimi è ancora un mistero; da un lato manca un’adeguata educazione che permetta agli utenti di distinguere i veri rischi presenti nella rete dai numerosi vantaggi, dall’altro lato non c’è un’adeguata formazione di figure professionali che possano sviluppare nuovi modelli di business multicanale in grado di avvicinare coloro che hanno un negozio tradizionale all’online.

Vuoi vedere che la risposta ce l’abbiamo sempre avuta sotto gli occhi e non lo sapevamo?

Più Nerd per tutti.

Saluti gente